CARAVAGGIO IN SICILIA


Vai ai contenuti

Annunciazione

I quadri

 

Annunciazione

 

Utilizzando per la Vergine la stessa modella della Madonna del Parto in una tela di larghezza pressoché uguale, immediatamente dopo o contemporaneamente alla Madonna del Parto, Caravaggio esegue l’Annunciazione per il duca di Lorena.
L’opera con l’angelo che piomba dall’alto sulla Vergine dal profilo giottesco inginocchiata con la testa china, rappresenta l’annuncio di una Nascita e contiene anche la profezia della Passione.
Con la solenne espressione assorta dei personaggi ammantati della Madonna del Parto, Maria fissa una fiscella ricolma di panni, poggiata a terra al centro della scena in primo piano.
Come la Canestra di frutti destinata al cardinale Borromeo e quell’altra natura morta costituita dagli strumenti della passione nella Madonna del Parto,

Nançy, Musèe des beaux-arts (285x205)

anche questo particolare centrale con il suo contenuto di indumenti suggerisce che la

meditazione della Vergine sia sulle parole del profeta: "Hanno spartito tra loro le mie vesti ed hanno tirato a sorte la mia tunica".

Dietro, nello sfondo, una tenda di colore scuro appena aperta per rivelare un letto ed una sedia, unico arredo anche nella Morte della Madonna che Caravaggio aveva dipinto a Roma e che custodiva a Mantova il duca Vincenzo Gonzaga suocero di Enrico di Lorena.

 
 

Bibliografia

 

A. OTTINO DELLA CHIESA L'’opera completa del Caravaggio Milano 1967 p.107/95; G. A. DELL'ACQUA Caravaggio e le sue grandi opere da San Luigi dei Francesi Milano 1971 pp.142-143; M. CINOTTI Michelangelo Merisi detto il Caravaggio – tutte le opere (con saggio critico di G. A. Dell’Acqua) Bergamo 1983 p.466/34; M. MARINI Caravaggio – Michelangelo Merisi da Caravaggio “pictor praestantissimus” Roma 1987 p.544/93; M. CALVESI Le realtà del Caravaggio Roma 1990 pp.375-378; R. PAPA Caravaggio – Gli ultimi anni in Dossier Art n.205 Firenze 2004 pp. 29-31; A. BREJON DE LAVERGNÉE Annunciazione in “Caravaggio l'’ultimo tempo 1606-1610” Napoli 2004 p.134/15; A. SPADARO Caravaggio in Sicilia – Dove si racconta la fuga in Sicilia dell’eccellente pittore Michelangelo Merisi detto Caravaggio condannato dal papa al taglio della testa Catania 2005 p.87; V. SGARBI Caravaggio Milano 2005 p.172/63 (la scheda Annunciazione è stata redatta da K. Sciberras); M. MARINI Caravaggio – Michelangelo Merisi da Caravaggio “pictor praestantissimus” Roma 2005 p.557/101; P. D. FRANCESE-M. MANGANO Annunciazione in ”Caravaggio” (a cura di S. Zuffi) Milano 2006 p.276; A. SPADARO Caravaggio in Sicilia – il percorso smarrito Acireale-Roma 2008 pp.80-81; A. SPADARO Caravaggio in Sicilia - Il percorso smarrito [nuova edizione aggiornata] Acireale-Roma 2012 pp.128-131; F. CURTI-L. SICKEL Un quadro "cum figuris": il mercante Fabio Nuti in "Caravaggio a Roma. Una vita dal vero" Roma 2011 pp.82-89.

 

Vai su

 

Torna ai contenuti | Torna al menu